Miscellanea

miscellanea

Paolo Cervari – Neri Pollastri

Il filosofo in azienda – Pratiche filosofiche per
le organizzazioni

Il filosofo in azienda – Pratiche filosofiche per le organizzazioni
Il filosofo in azienda – Pratiche filosofiche per le organizzazioni

Paolo Cervari – Neri Pollastri 2010 Apogeo s.r.l.

press to zoom
Il filosofo in azienda – Pratiche filosofiche per le organizzazioni
Il filosofo in azienda – Pratiche filosofiche per le organizzazioni

Paolo Cervari – Neri Pollastri 2010 Apogeo s.r.l.

press to zoom
1/1

2010 Apogeo s.r.l.

Comunità, responsabilità, cittadinanza, partecipazione, passione, fiducia, entusiasmo, appartenenza: sono queste le ultime “parole d’ordine” del mondo organizzativo dopo la grande crisi del 2008. A queste esigenze oggi si può dare una risposta con le pratiche filosofiche.
Le pratiche filosofiche non sono “filosofia” accademica, astratta, generale. Sono modalità di pensare insieme, dal basso, per rendere più profondi e coerenti i pensieri. E con essi la nostra visione del mondo, i nostri valori, i nostri orientamenti emotivi. Hanno tecniche, processi, modalità sperimentate di azione efficace, testimoniate da numerose esperienze in Italia e all’estero.
Esperienze che in questo libro vengono presentate per dare a chi lavora nel mondo delle organizzazioni non solo un’idea e un’indicazione, ma una concreta serie di casi, una descrizione dei processi, una definizione degli ambiti applicativi e, non ultima, una serie di esempi di intervento, presentati secondo le modalità proprie del mondo della consulenza e della formazione.
Con un’ulteriore presa di posizione e di messa in gioco: la motivazione di come e perché le pratiche filosofiche siano una modalità unica, specifica e per certi versi rivoluzionaria di lavorare nelle organizzazioni.
Una modalità che ci offre la possibilità di connettere e collegare dimensioni che viviamo ogni giorno come drammaticamente separate: il pensiero e le opere, la vita e il lavoro, i valori e le azioni, i mezzi e gli scopi. Perché la teoria
senza la prassi è vuota, ma la prassi senza un vissuto condiviso del suo senso rischia di restare cieca.

Alfonso M. Iacono – Sergio Viti

Per mari aperti - Viaggi tra filosofia e poesia nelle scuole elementari

Per mari aperti - Viaggi tra filosofia e poesia nelle scuole elementari
Per mari aperti - Viaggi tra filosofia e poesia nelle scuole elementari

Alfonso M. Iacono – Sergio Viti 2003 manifestolibri s.r.l.

press to zoom
Per mari aperti - Viaggi tra filosofia e poesia nelle scuole elementari
Per mari aperti - Viaggi tra filosofia e poesia nelle scuole elementari

Alfonso M. Iacono – Sergio Viti 2003 manifestolibri s.r.l.

press to zoom
1/1

2003 manifestolibri s.r.l.

Riprendendo e sviluppando l’esperimento di fare filosofia con gli alunni della scuola elementare (documentato nel libro “Le domande sono ciliege”), Sergio Viti, un maestro di Pietrasanta, intraprende con i suoi piccoli scolari un articolato percorso di dialogo e di apprendimento che toccherà temi fondamentali della poesia, della musica, problemi della vita e della società.

Agli originalissimi “dialoghi filosofici”, condotti con Alfonso M. Iacono, professore di filosofia dell’Università di Pisa, si intrecciano diverse forme di riflessione e di comunicazione: dal racconto alla poesia, al commento di un brano musicale o di una espressione letteraria particolarmente felice.

Questa singolare esperienza mostra come le domande filosofiche possano affascinare anche i bambini, suscitando riflessioni sorprendenti, inattese e profonde, che il volume raccoglie nelle parole dei piccoli protagonisti.

Partendo dalle domande filosofiche più “classiche” il dialogo che si snoda in questo volume arriva a toccare gli argomenti più diversi, dal ruolo della fantasia al significato del sogno, dalla relazione uomo-donna al rapporto con l’ambiente, fino al problema vissuto come il più importante e decisivo, quello della pace.

Charles P. Snow
Interventi di Giulio Giorello, Giuseppe O. Longo, Piergiorgio Odifreddi

Le due culture

Le due culture
Le due culture

Charles P. Snow Interventi di Giulio Giorello, Giuseppe O. Longo, Piergiorgio Odifreddi Alessandro Lanni (a cura di) 2005 by Marsilio Editori s.p.a. in Venezia

press to zoom
Le due culture
Le due culture

Charles P. Snow Interventi di Giulio Giorello, Giuseppe O. Longo, Piergiorgio Odifreddi Alessandro Lanni (a cura di) 2005 by Marsilio Editori s.p.a. in Venezia

press to zoom
1/1

Alessandro Lanni (a cura di)

2005 by Marsilio Editori s.p.a. in Venezia

Scienziati e letterati non comunicano, non si amano, anzi si detestano. Lo denunciava cinquant’anni fa Sir Charles P. Snow (1905-80), fisico e scrittore inglese, in questo celebre testo polemico. Cos’è cambiato da allora? Quell’avversione denunciata da Snow, così negativa per le sorti del mondo e del sapere, è stata in qualche modo archiviata e superata? E in Italia i rapporti tra i due universi sono intanto migliorati?
Gli interventi di Giulio Giorello, Giuseppe O. Longo e Piergiorgio Odifreddi mostrano come l’espressione “due culture” si sia arricchita di nuovi significati impensabili al tempo di Snow e di come inizi a soffiare un vento nuovo.